martedì 28 maggio 2013

L'olocausto animale nello zoo indonesiano di Surabaya - Polmoniti, tubercolosi e malattie gravi stanno decimando gli animali


L'ultima vittima dello zoo di Surabaya è Melani, una tigre di Sumatra sbattuta ingiustamente  dietro le sbarre e fatta malare di un male incurabile che l'ha resa pelle e ossa. Lo scorso anno, questa struttura, che si trova nella seconda città più grande dell'Indonesia, ha fatto notizia quando una giraffa è morta ed è stata trovata con una palla di plastica di 20 chili nello stomaco. E non solo: il mese scorso, Rezak, un'altra tigre di Sumatra, è morta. Era vecchia, ma aveva anche una malattia polmonare contratta nella sua gabbia, piccola e molto umida. Basta fare un giro nello zoo per vedere un sacco di scimmie dal naso lungo vagare liberamente nelle aree pubbliche, alla ricerca di cibo nei bidoni della spazzatura. O ancora mufloni masticare i sacchetti di plastica.


Ian Singleton, un esperto internazionale, è convinto del fatto che quasi tutti gli zoo indonesiani vadano chiusi o "almeno costretti a migliorare" in tempi molto stretti. ''Le strutture sono scioccanti, bagnate tutto il tempo. La maggior parte degli animali è morta perché ha avuto la polmonite, altre malattie alle vie aeree, la tubercolosi o problemi di digestione a causa della fornitura di cibo'' ha detto al Sunraysia Daily Tony Sumampau, il capo dell'Indonesia zoological parks association e ora consulente per lo zoo.

3 commenti:

  1. maledetti bastardi chiudetevi e ammalatevi voi in queste gabbie!!!

    RispondiElimina
  2. Luridi bastardi Auguro lo stesso ai vostri figli

    RispondiElimina